piangere per un motivo.

La centesima foto in cui sei venuta male. E vaffanculo me, vaffanculo lo specchio, vaffanculo i venticinque anni che sono i nuovi quindici. Un ragazzo che non conosci e che non ti conosce, perché è così facile pensare: se solo mi conoscesse. La consapevolezza che non sarai mai un certo tipo di donna, che a fare la parte di quella che li fa ridere forse semini qualcosa ma non si raccoglie un cazzo. Non vorrei essere diversa, non ne sono capace, ma vorrei essere anche altro. Vorrei vedermi dal fuori quando crollo, per decidere se faccio poi così tanta pena.

Poi realizzi che l’ultima cosa che fai prima di dormire è controllare che tuo fratello respiri nel sonno e ringrazi la vita che ti ricorda quanto tempo si perde quando ci si mette al centro del proprio mondo.

Per favore, per favore. Non innamoratevi mai di me.

Piangere per un motivo stupido è bello anche quando si ha venticinque anni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...